Cremona: Ivanov di Anton Cechov regia Filippo Dini al Teatro Ponchielli

Cremona: Ivanov di Anton Cechov regia Filippo Dini al Teatro Ponchielli-img

17 gennaio 2017 presso Teatro Ponchielli di Cremona a Cremona.

tracking.php?code=hY1PNhr6hwAr31nytnM6yT

Una regia giovane del pluripremiato Filippo Dini, in scena anche nel ruolo del protagonista Ivanov, al Teatro Ponchielli il 17 e 18 gennaio (ore 20.30), ed un formidabile ensemble di attori, danno vita a personaggi portatori di un infuocato desiderio di resistere alla malinconica insoddisfazione che li attanaglia, creando una messa inscena di coinvolgente passionalità e trascinante ironia.

I biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro, aperta tutti i giorni feriali dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (tel 0372 022001/02).

biglietti: platea e palchi € 22,00 – galleria € 15,00 – loggione € 10,00

martedì 17 gennaio, ore 20.30
mercoledì 18 gennaio, ore 20.30

FONDAZIONE TEATRO DUE /TEATRO STABILE DI GENOVA
Ivanov
di Anton Čechov
traduzione Danilo Macrì

personaggi ed interpreti
Nicolaj Ivanov Filippo Dini
Anna Petrovna Sara Bertelà
Conte šabel’skij Nicola Pannelli
Pavel Lebedev Antonio Zavattieri
Zinaida Savišna Orietta Notari
Saša Valeria Angelozzi
Dottore L’vov Ivan Zerbinati
Marfa Babakina Ilaria Falini
Michail Borkin Fulvio Pepe
Koych Filippo Dini
Avdot’ja Nazarovna Sara Bertelà
Primo ospite Fulvio Pepe
Secondo ospite Nicola Pannelli
Gavrila Ivan Zerbinati

musiche Arturo Annecchino, Luca Annessi (assistente)
scene e costumi Laura Benzi
luci Pasquale Mari

assistente alla regia Carlo Orlando

regia Filippo Dini

Ivanov è la prima delle grandi opere teatrali di Anton Čechov, scritta nel 1887, all’età di 27 anni, essa racconta l’ultimo anno di vita di un uomo, che si trova a fare i conti con la propria incapacità di vivere, la sua inadeguatezza verso il mondo che lo circonda e la irrimediabile perdita di ogni speranza nei confronti della vita. La commedia è la sua lotta contro ognuna di queste forze, che lo ostacolano quotidianamente nei rapporti con i suoi amici, con i suoi nemici, con sua moglie. Essendo una commedia scritta in età giovanile, Ivanov possiede una portata dirompente di emotività e di erotismo che la rendono carica di un fascino irresistibile. La sua poetica si esprime a tinte forti e la violenza delle situazioni e dei rapporti esplode con brutalità, fino alla morte.

Il personaggio di Ivanov è da iscriversi in un filone di tanta letteratura russa dell’ottocento (dal Jevgheni Onieghin di Puškin in poi) in cui il protagonista è proprio l’uomo superfluo, come si autodefinisce Ivanov, che non riesce ad applicare le proprie energie alla vita e la cui originalità risiede proprio nella lotta per non soccombere al proprio destino.
Le sue aspirazioni intellettuali, unite al senso d’impotenza, fanno di lui un eroe negativo, incapace d’affrontare la crisi. Anna, sua moglie, per sposarlo ha abbandonato la propria famiglia e la religione ebraica, ma presto si ammala di tubercolosi. Saša, giovane figlia di facoltosi vicini, ama Ivanov, e dopo la morte di Anna tutto è pronto per le nuove nozze. Ivanov però avverte la propria inadeguatezza di fronte a questo amore e all’ultimo momento sfugge al nuovo impegno… Intorno a loro si muove un’umanità disillusa, priva di ideali e senza speranze nel futuro: un microcosmo in cui gli uomini sono condannati all’esistenza, in cui ognuno tenta disperatamente di sopravvivere alla noia interiore e guarda al passato con pietosa indulgenza, un’umanità di figure grottesche che si logorano a vicenda.

Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II, 52, Cremona
Ivanov di Anton Cechov regia Filippo Dini al Teatro Ponchielli

Trova altri eventi a Cremona su Evensi!

Commenta con Facebook

Fai conoscere il tuo evento in tutto il network Evensi
Maggiori informazioni
Promuovi questo evento