Salerno: ChōrArt – “Il resto, il riciclo, lo scarto” – 9 Dicembre

Salerno: ChōrArt - "Il resto, il riciclo, lo scarto" - 9 Dicembre-img

09 dicembre 2016 presso Grill House a Salerno.

tracking.php?code=p8pj1UqVMoQPq8uPqG8LHm

ChōrArt è la rassegna di arte, musica e cucina organizzata dal Grill House di Salerno e dal poeta e cantautore Alessandro Serra (Uriel). In ogni appuntamento una tematica farà da fil rouge della serata e sarà sviluppata da diverse arti e da diversi artisti in diverse direzioni.

Ogni serata di ChōrArt sarà una collettiva d’artisti che avrà come scopo quello di condividere esperienze, far danzare in maniera corale idee, emozioni, interpretazioni, tornare a sentirsi attraverso l’arte p(arte) di un tutto, di una piazza, di un mondo che, nonostante tutto, avanza.

Da dove deriva il nome “ChōrArt” ?

_) Chōra potrebbe essere avvicinata, secondo un’etimologia incerta, a choros: “danza”, “danza corale”, “canto corale” “coro della drammaturgia”, ma anche, in Omero, “spazio o luogo della danza”, e a Sparta e forse a Creta, dialettalmente, “agorà”, “piazza”. (Simone Regazzoni – Nel nome di Chōra, p-38)

_)Chōra «vuol dire»: posto occupato da qualcuno, paese, luogo abitato, sede marcata, rango, posto, postazione, posizione assegnata, territorio o regione. E di fatto, chōra sarà sempre già occupata, investita, persino come luogo generale: allora si distingue da tutto ciò che prende posizione in essa (…) essa arriva in un terzo genere e nello spazio neutro di un luogo senza luogo, un luogo dove tutto si marca ma che sarebbe in se stesso non marcato. (Jacques Derrida – Il segreto del nome, pp.66-67).

Non può che essere l’arte questo “luogo senza luogo dove tutto si marca ma che sarebbe in se stesso non marcato”: spazio di libertà e condivisione, frontiera di sensi multipli, spazio d’incontro di persone e sinergia tra le arti e gli artisti.

Per il 9 dicembre il tema sarà “IL RESTO, IL RICICLO, LO SCARTO

Ciò che è resto, ciò che è scarto è ciò che viene epurato e considerato eccedente rispetto ad un ordine: ciò che fa della sua inconsistenza e della sua non funzionalità il suo status. Durante la serata si cercherà di mostrare quanto quest’eccedenza, questa diversità, quest’alterità non riconosciuta degna, sia non solo preziosa in quanto tale ma necessaria affinché quell’ordine possa mantenersi in vita ed evolvere senza soccombere come un Narciso chiuso in sé stesso.

Con la colonna sonora di brani del cantautorato italiano interpretati dagli Uriel in duo acustico ci sarà l’esposizione dello scultore Luca Romano, del pittore e illustratore Francesco Monk, dell’artigiano Mario Del Regno e di una collettiva di fotografi. Il tutto scandito dalle performance teatrali di Elena Amore e da reading di poesie ed estratti scelti dal curatore Alessandro Serra nell’ottica del dibattito e della libera espressione.

CURATORE
Alessandro Serra

https://www.facebook.com/alessandro.serra.94043?fref=ts

Uriel – in duo acustico
( Alessandro Serra e Fabrizio d’Amato)

https://www.facebook.com/Uriel-87877297843/?fref=ts

GLI ARTISTI

Luca Romano (scultore)

https://www.facebook.com/LucaRomanoSculture/?fref=ts

Francesco Monk (pittore e illustratore)

https://www.facebook.com/francescomonk/?fref=ts

Mario Del Regno (artigiano)

https://www.facebook.com/Artigianal-Arte-900631533395906/?fref=ts

Elena Amore (attrice, autrice e regista teatrale)

https://www.facebook.com/groups/900855893348754/?fref=ts

Collettiva di Fotografi

Indirizzo: Via Papio 35, Salerno
ChōrArt - "Il resto, il riciclo, lo scarto" - 9 Dicembre

Trova altri eventi a Salerno su Evensi!

Commenta con Facebook

Fai conoscere il tuo evento in tutto il network Evensi
Maggiori informazioni
Promuovi questo evento